PRATICHE ASL 2018-04-17T15:54:28+00:00

Pratiche ASL

COSA DEVI SAPERE

Gli ipovedenti e non vedenti possono richiedere la fornitura gratuita di ausili alla ASL di appartenenza se hanno un residuo visivo non superiore ad un decimo ad entrambi gli occhi con correzione (ai sensi della Legge 138/2001, un residuo perimetrico binoculare o campo visivo inferiore al 30% è equiparato ad un residuo visivo non superiore a 1/10).

Gli utenti che desiderano acquistare modelli più costosi rispetto a quelli forniti dalle ASL sono liberi di farlo pagando la differenza di prezzo.

Per i minori di 18 anni non esistono limiti di tempo tra una fornitura e la successiva, in quanto l’età evolutiva rende necessaria la sostituzione o modificazione dell’ausilio.

Per tutti gli altri devono trascorrere 6 anni dall’ultima fornitura a meno che il nuovo prodotto richiesto non richieda codici di riconducibilità diversi.
 

COSA BISOGNA FARE PER AVERE LA FORNITURA?

  • Rivolgersi al medico di famiglia per ottenere la richiesta della visita specialistica presso la asl.
  • Prenotare la visita specialistica tramite C.U.P. (Centro Unico Prenotazioni) oppure direttamente agli sportelli accettazione di una struttura ASL o di un Azienda Ospedaliera ove sia presente lo specialista.
  • All’atto della visita è richiesto il verbale di invalidità civile o documentazione medica adeguata. Il preventivo deve contenere l’indicazione dei codici del Nomenclatore Tariffario, al fine di consentire al medico prescrittore e all’ASL l’individuazione del prodotto.
  • Il modello 03 deve essere poi consegnato insieme al preventivo all’Ufficio Protesi dell’Azienda Sanitaria Locale (ASL) di residenza che provvederà, fatte le opportune verifiche, a rilasciare la relativa autorizzazione alla fornitura.
  • L’ASL provvederà ad inoltrare alla ditta fornitrice il modello 03 autorizzato, la ditta provvederà a contattare l’utente per la consegna. Nell’eventualità che l’ufficio protesi consegni direttamente all’assistito il Mod.03 autorizzato, è premura dell’utente stesso consegnare la suddetta autorizzazione alla ditta prescelta in precedenza.
  • A collaudo avvenuto, l’utente dovrà riconsegnare il Mod.03 alla ditta fornitrice che ha fornito l’ausilio.

 

FALLO CON NOI

Da noi troverai personale pronto a risolvere queste pratiche lunghe e complicate.

Attraverso il nostro ufficio preposto ti arriverà a casa il preventivo da presentare il giorno della visita, saremo noi a mantenere i contatti con la tua asl, non dovrai fare altro che aspettare la consegna del prodotto che hai scelto.
 

SPIEGHIAMO I TERMINI USATI

AUSILIO: Un ausilio è: “qualsiasi prodotto, strumento o sistema tecnologico di produzione specializzata o di comune commercio, utilizzato da una persona disabile per prevenire, compensare,alleviare o eliminare una menomazione, disabilità o handicap” (fonte: ISO 9999).

NOMENCLATORE TARIFFARIO: Il nomenclatore tariffario è il documento emanato e periodicamente aggiornato dal Ministero della Salute che stabilisce la tipologia e le modalità di fornitura di protesi e ausili a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

CODICI DI RICONDUCIBILITA’: Servono per prescrivere ausili non presenti negli elenchi del Nomenclatore Tariffario ma di equivalente funzionalità.

REGISTRA LA TUA EMAIL PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SU NOVITA’ E OFFERTE

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL NETWORKS